Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

POLIZIA SMANTELLA ORGANIZZAZIONE CON SEDE A CREMONA CHE USAVA VENTIMIGLIA E NIZZA E TRAFFICAVA IN MIGRANTI

Sono stati necessari due anni di indagine alla Squadra mobile di Cremona per bloccare un’organizzazione di trafficanti di esseri umani che operava a livello internazionale. Gli arresti sono stati 18 e hanno interessato le province di Milano, Imperia, Genova, Reggio Emilia, Torino, Varese, Mantova, Pistoia, Reggio Calabria e Catania e la frontiera di Ventimiglia. I poliziotti hanno scoperto un’ampia e ramificata associazione criminale che, a fronte di pagamenti, facilitava l’ingresso di cittadini extracomunitari provenienti dalla Siria, dall’Egitto, dall’Eritrea e dal Sudan. L’organizzazione, che agiva per lo più tra Ventimiglia e Nizza, aveva base a Milano ed era composta da cittadini egiziani e maghrebini, afghani, sudanesi, albanesi, molti dei quali in possesso di un regolare permesso di soggiorno, ed in misura minore da cittadini romeni e italiani. Al suo interno i ruoli erano ben definiti: al vertice vi erano dei cittadini egiziani che gestivano, sia mediante una fitta rete di co…

ROTTA NARCOS ALBANIA-PUGLIA

COSA NOSTRA A MALTA - DIA 1°SEM. 2016

AMERICA FIRST riflessione di Luca Pressato

Negli ultimi mesi sono successe molte cose che hanno reso il mondo ancora più caotico ed instabile rispetto a come veniva percepito dagli europei fino a pochi anni fa. A questi fatti si aggiunge la vittoria di Donald J. Trump all’elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Il neopresidente, insediato pochi giorni fa, ha già attirato a se una serie impressionante di proteste e di timori fin dal giorno dell’annuncio della sua vittoria all’elezioni.

Tralasciando la questione di queste proteste “preventive” che infiammano le principali città americane da due mesi, andiamo ad analizzare le motivazioni di questa paura verso un personaggio che ancora, di fatto, non ha avuto il tempo di fare nulla da presidente. Senza dubbio il disagio che provoca, in Europa, è dovuto alla sua campagna elettorale politicamente scorretta ed inusuale sotto certi punti di vista.

Nel Vecchio Continente ormai ci siamo acclimatati, nel bene e nel male, ad una condizione subalterna (politicamente, economicamente e mil…

SEQUESTRO BENI AD ANDORRA

SEGNALAZIONE CORSO

ATTENTATORE ISIS UCCISO VOLEVA COMPRARE KALASHNIKOV A NAPOLI

L'attentatore dell'Isis Amri voleva acquistare un Kalashnikov a Napoli. Questo fatto deve far riflettere sui punti di contatto tra Isis e criminalità mafiosa.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/16/amri-in-contatto-con-informatore-della-polizia-voleva-comprare-un-kalashnikov-a-napoli/3319024/


CAMORRISTA NARCOS ARRESTATO IN POLONIA

2 RIFLESSIONI DI INCHIOSTRO SCOMODO INTERESSANTI

Inchiostro scomodo segue da tempo le piste riguardanti i contatti tra terrorismo jihadista e mafia. OMCOM segnala 2 riflessioni.

http://www.inchiostroscomodo.com/?p=1660

http://www.inchiostroscomodo.com/?p=1973


ISIS: LA ROTTA ALBANIA-PUGLIA È UNA ROTTA A RISCHIO

CALLERI (OMCOM) SU RICICLAGGIO A FIRENZE

Interessante intervista in cui si parla di riciclaggio a Firenze.
http://radiovocedellasperanza.it/legalita-e-giustizia/ndrangheta-a-firenze/

INTERVENTO SUL RICICLAGGIO INTERNAZIONALE AL 22MO VERTICE ANTIMAFIA di Claudio Loiodice

Focus onlimitations and problems of the European investigation system in relation to international money laundering


There exists a society that has accomplished a very meaningful evolution in terms of integration, trade relations, overcoming borders, reducing bureaucratic procedures and administering justice. This society is not the one we all are living and working in. On the contrary, our society has not been able to evolve; indeed, it tends to regress and continues to raise fences, to build walls and to obstruct trade relations and judicial cooperation. The evolved society referred to is the criminal one. It is a fully working and functional microcosm which has evolved in the interests of fixers, of common criminals and organized crime, captains of industry, who transformed their core business from a productive to a speculative one; politicians and heads of state for whom corruption is the only reason for their existence, the only means for them to retain power, allowing them to conti…

SEGNALAZIONE ARTICOLO INCHIOSTRO SCOMODO

Se realmente l’attentatore palestinese che ha ucciso i quattro militari israeliani è un seguace dell’Isis, le dichiarazioni di Hamas vanno lette con estrema attenzione in quanto potrebbero avere due tipi di interpretazioni. Hamas nell’elogiare l’attentato dell’uomo dell’Isis si è in qualche modo schierata apertamente agli occhi delle intelligence e della popolazione araba.
Continua su

http://www.inchiostroscomodo.com/?p=1969

ANALISI SALVATORE CALLERI (OMCOM): TERRORISMO E MAFIA VANNO A BRACCETTO NEL MEDITERRANEO

Perchè il terrorismo internazionale jihadista e le mafie sono legate in modo piu' stretto di quanto sembri?

La mafia è oramai da tempo un soggetto geopolitico molto forte in grado di agire a 360 gradi in difesa dei propri interessi.

Il terrorismo lo è pure.

In molti campi i reciproci interessi s'incrociano. In particolare vengono condivisi i traffici di droga, di armi e di esseri umani. Ma anche altri traffici alla bisogna, perchè quando le rotte sono sicure possono essere sempre usate.

Diamo un'occhiata a cosa succede nel Mediterraneo.  Il bellissimo libro di Aldo Musci "Tutte le mafie del mondo" ad un certo punto si sofferma sugli intrecci esistenti tra i trafficanti  e i gruppi terroristi jiadhisti-integralisti con la droga che proveniente dal continente americano raggiunge le coste dell'Africa centrale per poi proseguire verso un continente europeo avido di cocaina e di altre sostanze stupefacenti seguendo la vecchia via del sale.

La vecchia via del sale …

ASSE NARCOS ALBANIA - PUGLIA

Braccati nel buio, a velocità verso la costa con droga per 5

Confermato l'asse narcos Albania - Puglia.

http://www.lecceprima.it/cronaca/san-cataldo-sbarco-marijuana-albania-5-milioni-euro-5-gennaio-2016.html


9000 ACCOLTELLAMENTI A LONDRA IN UN ANNO

Londra ha ogni anno un problema: gli accoltellamenti , commessi spesso dalle gang giovanili. Omcom segnala articolo.

http://www.bbc.com/news/uk-england-london-36411782


MAPPA REGOLAMENTO CONTI A MARSIGLIA

Molto interessante la mappa di cui al link sottostante.


http://www.laprovence.com/page/reglements-de-comptes-a-marseille


ANALISI SALVATORE CALLERI (OMCOM) SU TERRORISMO JIHADISTA E CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

In questo momento internazionale particolare la cui attenzione è diretta al contrasto dei movimenti terroristici di tipo jihadista bisogna però sforzarsi di  mantenere una notevole vigilanza a 360 gradi su ciò che avviene attorno.

In primo luogo, soprattutto per quanto riguarda l'Europa ed il Mediterraneo non bisogna dimenticare che:

1) i terroristi jihadisti in azione fino ad ora a Parigi, Nizza, Bruxelles e Berlino avevano e/o facevano in precedenza parte di piccoli gruppi criminali diffusi ed in qulche modo organizzati sul territorio. Diverso al momento il caso della Turchia.
2) i traffici internazionali tra le organizzazioni criminali narcomafiose e quelle terroriste jihadiste sono spesso sovrapponibili e con sicuri rapporti di interazione/collaborazione.
3) è altamente probabile che le reti di supporto cellulare jihadiste presenti sul territorio possano quindi contare su una ramificazione preesistente sul territorio basata su vecchie "amicizie" criminali e su addir…

A MARSIGLIA È IN ATTO UNO SCONTRO TRA BLACKS E GITANS

À la police judiciaire, on en est persuadé : rarement une décision de justice n'a eu pareilles conséquences. Le 7 août 2015, Mohamed Moumadi est remis en liberté par la cour d'appel d'Aix alors qu'une instruction judiciaire est toujours en cours à son encontre à la suite de son interpellation en février 2013 en possession de nombreuses armes, de 87 000 € et de 52 kilos de cannabis. " continua su
http://www.laprovence.com/article/faits-divers-justice/4257852/2016-annee-hypercriminelle.html

CATALOGNA (SPAGNA): ARRESTATO LATITANTE NARCOS ITALIANO

Dopo quasi 7 anni di latitanza, la polizia regionale della Catalogna, sulla base delle indicazioni fornite dai carabinieri del Ros, ha localizzato e arrestato il boss del narcotraffico... continua su
http://www.si24.it/2017/01/04/spagna-arrestato-il-latitante-francesco-castriotta-luomo-deve-scontare-21-anni-per-traffico-di-droga/339914/