Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

IL TRAFFICO DI OPERE D'ARTE E LE RAZZIE DEI TOMBAROLI DIMENTICATE IN SIRIA

In un video le razzie dei tombaroli in Siria per i «mercanti» del Daesh continua su https://www.avvenire.it/mondo/pagine/traffico-di-reperti-dal-medio-oriente-siria-aleppo-video-esclusivo




LOTTA ALLA CORRUZIONE IN TUNISIA

Pulizia, morale e lotta alla povertà. La migliore ricetta contro il terrorismo. «Nella guerra contro la corruzione non ci sono alternative: o la corruzione o lo Stato, o la corruzione o la Tunisia ed io ho scelto la Tunisia, come tutti i tunisini». Lo ha detto il premier Youssef Chahed CONTINUA SU...

http://www.globalist.it/world/articolo/1000881/mani-pulite-in-tunisia-decine-di-notabili-arrestati-per-corruzione.html


LE MAFIE ITALIANE A MALTA

INTERROGAZIONE SEN. GIARRUSSO SU QUANTO SICCEDE TRA FAVARA E BELGIO

ePub Versione per la stampa Mostra rif. normativi Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-03777 Atto n. 3-03777 (con carattere d'urgenza) Pubblicato il 25 maggio 2017, nella seduta n. 831 GIARRUSSO , CATALFO , BERTOROTTA , CAPPELLETTI , GAETTI , MORONESE , SERRA , PUGLIA , DONNO , MORRA , LEZZI , MANGILI , PAGLINI , NUGNES - Al Ministro dell'interno. - Premesso che: secondo quanto riportato dal quotidiano "la Repubblica" il 24 maggio 2017, a Favara (Agrigento) nella notte del 23 maggio vi è stata una violenta sparatoria, che ha coinvolto un esponente della mafia rimasto ferito, Carmelo Nicotra, ritenuto membro della cosca Di Stefano di Favara e soprannominato "Furia"; secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe trattato di un agguato, con conflitto a fuoco tra la vittima e diversi sicari, durante il quale sarebbero stati esplosi moltissimi colpi di arma da fuoco, anche di grosso calibro, tra cui un mitra kalashinkov; l'agguato sarebbe solo l…

L'OLANDA DEVE STARE ATTENTA AI CLAN ITALIANI

Il gruppo dei commisso utilizza come copertura pure il commercio dei fiori ed imbastiscono dall'Olanda un florido traffico di droga.
Olanda stai attenta.



http://www.strettoweb.com/2017/05/ndrangheta-operazione-krupy-maxi-sequestro-di-beni-contro-una-potente-cosca-del-reggino-nomi-e-dettagli/556880/

FOCUS OMCOM SU ASSE CRIMINALE BELGIO / SICILIA

A cura di Salvatore Calleri


Focus su quanto succede tra Belgio e Sicilia (Agrigento e dintorni)

Vi sono stati degli episodi criminali in Belgio che riguardano soggetti siciliani.

A) Elenco episodi criminali
Il 14 settembre 2016 a Liegi in Belgio in un condominio vengono esplosi numerosi colpi d'arma da fuoco contro due soggetti Mario Jakelic di 28 di Porto Empedocle che muore e Maurizio Di Stefano di 40 anni detto "furia" di Favara che rimane ferito.
Il 3 maggio 2017 a Liegi in Belgio viene ucciso Rino Sorce di 50 anni di Favara ristoratore.
Il 22 maggio 2017 a Favara in Sicilia è avvenuto un agguato a colpi di kalashinikov con conseguente scontro a fuoco tra la vittima designata ed i killer. Successivamente si è presentato al pronto soccorso di Agrigento Carmelo Nicotra che è persona che si ritiene essere in contatto con il gruppo di Furia (Di Stefano) ferito nel settembre 2016 a Liegi.

B) Situazione mafiosa a grandi linee esistente a Favara
Dalla relazione della Dia d…

AGGUATO A FAVARA COLLEGATO A QUANTO SUCCEDE IN BELGIO

L'OMICIDIO DEL BOSS CI DICE TRE COSE analisi di Giuseppe Lumia

L’omicidio del boss Giuseppe Dainotti, commesso stamattina a Palermo, ci dice tre cose importanti. La prima riguarda l’ineluttabilità del ruolo che si ha dentro l’organizzazione mafiosa. Da boss, infatti, non ci si dimette mai. Nonostante il carcere i boss appena liberati tornano a far parte dell’organizzazione, anche a costo di rischiare e lasciarci la pelle. La seconda riguarda il ricorso agli omicidi. Quello di Dainotti è l’ultimo di una serie commessi in questi anni dalla mano mafiosa, per cui pensare che Cosa nostra dismetta l’uso delle armi è un errore clamoroso. Semmai al fuoco preferisce il ricorso alle collusioni, sapendo che pistola e kalashnikov sono sempre a portata di mano, anche quando si organizza la Cosa nostra 2.0 attraverso le strategie tipiche dei colletti bianchi. La terza ha a che fare la tempistica. Siamo alla vigilia dell’anniversario della strage di Capaci. Cosa nostra ha dimostrato di tirare dritto per la sua strada noncurante dei sentimenti che si vivono …

IL MESSAGGIO DI COSA NOSTRA CON L'OMICIDIO DEL 22 MAGGIO 2017 di Salvatore Calleri

Il 22 maggio un boss viene ucciso a Palermo... Alla vecchia classica maniera: bang bang. Ora il boss uscito dal carcere 3 anni fa non era più amato ed era solo una questione di tempo. Non amato perchè portava instabilità. Hanno fatto ordine interno ammazzando chi aveva ucciso anche dei carabinieri.

Il dato però è un altro: uccidere qualcuno a Palermo il giorno prima del 25mo anniversario della morte di Falcone e 4 giorni prima del G7 in Sicilia significa qualcosa di preciso:

significa che i mafiosi ci sono ed operano come vogliono, a prescindere.

Messaggio da non sottovalutare in alcun modo. Messaggio terribile...
Cosa nostra ha battuto un colpo. Occhio!

REPORT SAN MARINO 2016/2017

REPORT SULLE INFILTRAZIONI
CRIMINALI ORGANIZZATE E MAFIOSE
A SAN MARINO
(2016/2017)

a cura di Salvatore Calleri, Giuseppe Lumia e Simona Trombetta




















 INDICE




PREMESSA



1. Importanza geopolitica del Titano…….………………………………………………. p. 4


2. Come affrontare il fenomeno della criminalità organizzata……………………... p. 4


3. Elenco delle operazioni che in modo diretto o  indiretto hanno  riguardato
    San Marino……….......…………………………………………………………………….. p. 5


4. Studio sulla situazione attuale della criminalità organizzata a San Marino…....p.10


5. Analisi di come la Repubblica di San Marino viene percepita all’estero rispetto
    ai fenomeni legati alla criminalità organizzata…………………………………….p. 12




CONCLUSIONI...............................................................................................................p. 15






PREMESSA



Ponendosi in continuità con le analisi degli ultimi dieci anni, il Rapporto 2016 della Fondazione Antonino Caponnetto si occupa della situazione esistente all'interno del Tit…

ANALISI POST OPERAZIONE CONTRO CLAN LAUDANI DDA MILANO di Salvatore Calleri

L'operazione relativa ad uno dei principali clan di Catania quello dei Laudani fatta dalla dda di Milano ci deve portare ad alcune considerazioni di tipo analitico.

Una infiltrazione tipo quella scoperta dimostra alcune cose:

1) la raffinatezza raggiunta dai clan catanesi è di altissimo livello. Un clan forte come i Laudani controllava 4 centri direzionali di una multinazionale tedesca nel campo dei supermercati da un lato e la sicurezza privata che l'ha portata addirittura a curare quella del palazzo di giustizia milanese.

2) i clan siciliani e la loro capacità di infiltrazione sono stati sottovalutati in questi anni perchè distratti dai clan calabresi. I principali clan siciliani da anni hanno diversificato e si sono perse le tracce dei loro investimenti all'estero.

3) la Germania e le società multinazionali tedesche non sono abituate a combattere contro la mafia che è mutata. Quanto scoperto in Italia è molto probabile che avvenga pure in Germania. Appare sempre più ne…

SMANTELLATA ORGANIZZAZIONE SOMALA

La polizia ha smantellato una organizzazione criminale somala con basi a Bari, Salerno e Catania che organizzava la clandestinità dei migranti.
Tale organizzazione era in contattto con Al Shabaab.

http://www.lastampa.it/2017/05/10/italia/cronache/blitz-della-polizia-nel-sud-italia-smantellata-una-rete-di-trafficanti-somali-contatti-con-al-shabaab-yDc0CqnT33Dg3iBUiyQaiP/pagina.html

GENOVA: SEQUESTRO DI 37 MILIONI DI PILLOLE DEL COMBATTENTE

Dall'India fino a Genova dirette in Libia.
Probabili rapporti con ISIS.


http://ilsecoloxix.it/p/genova/2017/05/08/ASbf3nJH-combattente_sequestrate_tonnellate.shtml


COSA SUCCEDE IN BELGIO?

In un Belgio impegnato nella lotta al terrorismo a Liegi in un contesto criminale diverso a partire da settembre 2016 sono stati compiuti 2 agguati a scapito di siciliani agrigentini.
Il primo agguato è avvenuto a metà settembre 2016 a danno di Mario Jakelic ucciso e di Maurizio Di Stefano ferito e probabilmente il vero obiettivo del killer. IL 3 maggio 2017 è stato ucciso in periferia a Liegi un ristoratore proveniente dall'agrigentino Rino Sorce.
Cosa sta succedendo?

http://www.lasicilia.it/news/home/29326/agguato-a-liegi-le-indagini-portano-anche-nella-provincia-agrigentina.html

http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/uomo-ucciso-belgio-favarese-maggio-2017.html


SEMPRE ATTIVA ROTTA NARCOS POZZALLO MALTA